Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Ancor prima di partire sapevo che avrei dedicato un post al maghetto più famoso al mondo che ha tenuto incollati grandi e bambini sulle pagine dei suoi libri e nelle sale cinematografiche: Harry Potter.

Ricordo ancora quando comprai il primo libro, andavo al liceo è stato amore a prima vista e da li ne sono passati altri 6 ogni anno in uscita il 6 gennaio, ero tra le prime che correvo in libreria a comprarli e li divoravo a volte senza mai fermarmi. Poi sono arrivati i film, il coronamento di un amore per una saga nata per i bambini ma che ha conquistato tutti.

Quando abbiamo deciso di tornare a Londra dopo tanti anni, scegliendo le tappe del nostro viaggio abbiamo pensato di inserire gli Studios del Making of Harry Potter ma non essendomi mossa in anticipo non ho trovato biglietti disponibili sul sito ufficiale. Come rimediare? Piano B acquistare un tour organizzato che sarebbe costato però quasi il doppio. Ero tentata lo ammetto non trovavo corretto dover dare quei soldi in più quando in autonomia è facile ed “economico” raggiungere ed entrare agli studios. Con grande dispiacere rinuncio pensando sarà una buona scusa per tornare a Londra ma, un cambio di programma inaspettato fa si che il 27 Ottobre passo casualmente sul sito degli studios che tra l’altro è in manutenzione ma ti rimanda comunque alla sezione Book your ticket e… i biglietti sono disponibili neanche il tempo di riflettere, chiedere a Roby se ha voglia di andare oppure no che ho comprato i biglietti. Un sogno che si realizza finalmente andremo agli studios! A conti fatti io sono dell’idea che il tour organizzato abbia un rincaro non giustificato in totale autonomia spenderete a persona 46 pound (65 euro ca) contro i 63 pound (90 euro ca) dei tour organizzati. 13 pound (18 euro ca) di differenza non sono pochi a mio avviso soprattutto perchè è davvero semplice e veloce raggiungere gli studios in autonomia. Vi racconto la mia giornata.

Come raggiungerli?

Da London Euston prendete il treno per Watford Juction ( freq. ogni 15 minuti, durata tragitto 20 min) il costo del biglietto a/r è di 10,90 pound.

Una volta raggiunta la stazione uscendo sulla sinistra non potrete sbagliarvi un bus a due piani totalmente brandizzato Harry Potter sarà li ad attendervi  il costo del biglietto a/r è di 2 pound. Salite a bordo del bus e sugli schermi ci sarà un presentazione introduttiva che vi prepara agli studios, alcune info sul ritiro dei biglietti e su dove è possibile fare le foto.

Ticket 

I biglietti possono essere acquistati solo online sul sito ufficiale (oppure attraverso tour ad hoc), vi verrà inviata una mail di conferma con un codice a barre, stampatela e portatela con voi all’ingresso degli studios. Potrete ritirare il vostro biglietto alle casse. Se decidete di fare un regalo fatelo con largo anticipo i biglietti vengono spediti in Italia ma li riceverete dopo un mese. Gli studios sono aperti tutto l’anno, gli orari standard sono dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso 16,30); in alcuni giorni speciali l’apertura è fino alle 22 (ultimo ingresso 18,30). Costo del biglietto dal sito 33 pound (Adulti +12).

Lo Shop

Lo Shop di solito è la tappa finale di ogni tour, dopo un museo, dopo una visita, lo shop è posizionato alla fine per permetterti di comprare un souvenir di quello che hai appena visitato. Anche agli studios è così ma io ho deciso che sarebbe stata la mia prima tappa, volevo impazzire nello shop più grosso al mondo e poi godermi il tour. Pensate a una sola delle cose che avete visto nel film, bè siate certi che li la troverete. Le rane di cioccolato con le figurine dei maghi più famosi, pupazzi di tutti i personaggi, libri versione collection, cofanetti dvd, toghe, sciarpe, l’abbigliamento per Hogwarts, bacchette magiche, poster, giochi di società e tanto altro ancora.

Il mio tour agli Studios

In cosa consiste il tour degli studios, una guida vi farà entrare in una sala contornata da schermi e vi presenterà attraverso le interviste a produttori e registi il lavoro, la storia, la passione che c’è stata e che c’è dietro alla realizzazione di questi film. Il secondo step è una sala cinematografica (dove non è consentito fare foto) dove vi verrà mostrato un video con i protagonisti di Harry Potter a quel punto, si sposta la tenda e davanti a noi la porta della sala grande di Hogwarts. Io ho gli occhi che mi brillano dal momento che sono entrata, ho la mia sciarpa di Grifondoro al collo e la porto con orgoglio. Varchiamo il portone e siamo li nella sala grande, la sala dove iniziato tutto, il primo giorno di scuola, le cene, i momenti di ritrovo. Sfoderiamo la macchina fotografica e iniziamo a immortalare ogni dettaglio della sala, il tempo concesso all’interno è limitato ma sufficiente per un book fotografico coi fiocchi.

Da qui in avanti inizia la visita agli agli studios un’emozione dopo l’altra: le stanze dei Grifondoro, l’ufficio di Silente, l’aula di pozioni, la sala dove i Mangiamorte e Voldemort si riuniscono, l’ufficio della Professoressa Umbridge; potrete affinare la vostra tecnica con le bacchette magiche oppure fare un giro sulla scopa volante nelle strade di Londra. Potrete passeggiare per Diagon Alley, salire sul treno per Hogwarts al binario 9 e 3/4, potrete salire sul Nocturnobus e vedere la casa di Harry a Privet Drive.

 

Ma un making of offe la possibilità nn solo di vedere i set originali ma anche di comprendere, di vedere con i propri occhi il lavoro che sta dietro a tutto questo. Gli effetti speciali, le maschere, gli artigiani che hanno realizzato a una a una le bacchette magiche, come vengono realizzate le maschere dei folletti, gli abiti e le parrucche, gli architetti, i disegnatori che hanno realizzato le scenografie. Un mondo intero si nasconde dietro ad un film, una famiglia che per anni ha portato avanti lavori e progetti.

Essere riuscita a prendere parte alla visita è stato bello, nel mio piccolo realizzo il sogno di una fan del maghetto più famoso al mondo, arricchendo le mie conoscenze su questo film, scoprendo i retroscena, ripercorrendo attraverso il tour le pagine dei libri, le scene dei film insomma, una delle giornate più belle della mia vita.

Info

All’interno degli studios c’è un guardaroba gratuito nel quale potrete lasciare borse e cappotti, attenzione però alcuni set sono all’esterno in inverno è freddo. Tra un capanno e l’altro c’è un ristorante che offre hot dog, hamburger, fish&chip ma la cosa più importante è l’unico posto dove potrete bere la famosissima Burrobirra. Vi dirò io l’ho bevuta ma non mi ha fatto impazzire, dolcissima e dal dubbio sapore ma comunque era una tappa imperdibile.

Allora? Non vi è venuta voglia di partire per Londra e visitare gli studios? #WBTourLondon

 

 

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here