Home Blog Page 25

Japan: my backpack

1

La partenza per il Giappone si avvicina ed è arrivato il momento di preparare le valigie.

Il mio consiglio è: “viaggiate comodi”; non portatevi l’armadio di casa ma pensate a quello che realmente indosserete e che vi potrà servire. Ho deciso di utilizzare solo il bagaglio a mano per aver maggior libertà.

Partiamo dallo zaino:

  1. Berghaus 25 lt (piccolo ma capiente ideale come bagaglio a mano)
  2. Beauty Essent’ial Size M/XS
  3. Guida Lonely Planet Giappone e Tokyo Mappa Touring
  4. Cuscino e Mascherina da viaggio Muji
  5. Documenti da viaggio In Alife Design
  6. Antiscivolo da viaggio

Abbigliamento… be essential!

  1. T-shirt basic
  2. Maglioni tre colori
  3. Jeans skinny
  4. Calzini cotone corti vari colori
  5. Intimo basic
  6. Calzamaglia misto cachemire
  7. Hawaianas

Il beauty, oggetto indispensabile per ogni viaggio a prova di aereo:

  1. Shampoo Lush in saponetta
  2. Barattoli Muji contenenti: balsamo, crema viso, crema mani, crema corpo e sapone
  3. Salviettine Intime
  4. Fascia/ elastico capelli
  5. Salviettine struccanti
  6. Trucchi essenziali
  7. Luca’s Papaw
  8. Salviettine umide per occhiali
  9. Deodorante stick
  10. Carmex lipstick
  11. Dentifricio + Spazzolino

L’indispensabile kit fotografico contenuto nello Zaino Lowepro 10 lt:

  1. Cavalletto Cullman Nanomax 230T con testa sfera
  2. Canon 7D
  3. Obiettivo 24-105 Canon
  4. Paraluce Canon
  5. Caricatore+ batterie Canon
  6. Sandisk Extreme  8/16 gb
  7. Porta tappo
  8. Cavo autoscatto
  9. Copertura impermeabile
  10. Kit pulizia
  11. Filtro ad alta densità
  12. Trasformatore universale

Giappone… How?

0

Prima vacanza in Giappone, tante cose da vedere, poco tempo, inesperienza.

Come fare per calcolare al meglio i propri spostamenti; che si tratti di Tokyo, Kyoto oppure di come raggiungere una località vicina ecco alcuni siti che vi possono essere utili:

  •  Per calcolare i tragitti  www.hyperdia.com: seleziona la lingua, inserisci i nomi delle fermate che vi servono e il sistema vi calcolerà automaticamente il tempo di percorrenza necessario. (se disponi del JRP vai su “search details”  togli la spunta da Nozomi, Private Railways e le due opzioni delle carrozze sleeper, non sono compresi nel pass)
  •  Come muoversi a KYOTO  http://it.youinjapan.net/mappe/mappe_kyoto.php oppure http://www.sukida.it/ dove si possono trovare i percorsi da fare a piedi per ogni zona di Kyoto.
  • www.viaggiareingiappone.it Questo sito fornisce tutti i tipi di cartine e mappe immaginabili! Per ogni località vengono proposte scaricabili gratuitamente. Inoltre, è possibile consultare itinerari e percorsi consigliati.
maps/brochures

Viaggiare in Cina in treno

2

Sembra impossibile riuscire a visitare località della Cina più disparate, soprattutto se non avete tempo/voglia di cercare un mezzo di trasporto che vi porti in breve tempo da un capo all’altro del paese… nessun problema abbiamo trovato la soluzione.

Nel mio ultimo viaggio in Cina in un paio di occasione ho ricorso al CITS – China International Travel Service. Questa agenzia statale cinese offre tour a basso costo nelle principali zone turistiche cinesi.Io ho avuto esperienza con loro agenzie sul posto nelle città di Datong e Guilin.

Ottima scelta, provare per credere!
http://www.cits.net/

Cits

 

Visa Cina

0
itineraio-viaggio-in-cina-Pingyao

Ecco quali sono gli step per ottenere il visto cinese.

Vi consiglio il sito http://www.visaforchina.it/MIL_IT/ con sede a Milano e Roma. All’interno trovate una sezione che vi guida passo per passo e vi spiega tutto quello che dovete fare per ottenere il visto, quali documenti dovete avere…

 

http://www.visaforchina.it/ROM_IT

http://www.visaforchina.it/MIL_IT/

http://www.turismocinese.it/info-pratiche/visti

Viaggio in India con India Karni

1

Per la mia prima vacanza in India ho deciso di contattare  l’agenzia INDIA KARNI. Lui e i suoi esperti ti aiuteranno ad organizzare al meglio la vostra vacanza.

Come è andata? BENISSIMO

Le fasi:

  1. Scrivi una mail dove lo tempesti di domande e dove gli proponi una tua idea di tour.
  2. Serrati scambi di mail per definire il tutto
  3. Trattare il prezzo
  4. A seconda della durata del tour, delle tappe, solitamente dovrete dare un anticipo tramite bonifico ( all’epoca funzionava così)
  5. Riceverete tutte le conferme

India Karni non offre solo tour con autista privato ma anche biglietti del treno, dell’aereo, escursione singole, guide…

Dimenticavo una cosa importante India Karni parla ITALIANO!

http://www.indiakarni.it/

 

Guida per viistare il sito di Angkor in Cambogia

viaggio-cambogia-itinerario-10-giorni-ingresso-angkor

Angkor è il sito archeologico più importante della Cambogia, nonchè uno dei più rinomati del Sud-est asiatico. Nel periodo compreso fra il IX ed il XV secolo Angkor fu il centro politico e religioso dell’Impero Khmer ospitandone le capitali. Il sito occupa parte della vasta piana alluvionale compresa tra il grande lago Tonle Sap a sud e rilievi quali il gruppo montuoso del Phnom Kulen a nord. La città di Siem Reap è il punto principale di accesso. Gran parte dei templi più noti e visitati, è concentrata in un’area di circa 15 per 6 km, 5 km a nord di Siem Reap.  il Parco Archeologico di Angkor si estende su 400 km². Ecco come tutte le informazioni che stavate cercando per visitare in autonomia il sito di Angkor in Cambogia

Biglietti per l’Angkor Wat                                                                                                                                  

 Esistono varie tipologie di biglietti: Daily, 3 Days e Weekly. A meno che non siate degli appassionati di archeologia le soluzioni migliori sono o il Daily o il 3 Days ticket. Il sito di Angkor è estremamente vasto; per questo è pressoché impossibile riuscire a visitarlo solamente in tre giorni o una settimana. Quindi, vi consiglio di visitare prima il sito ed effettuare una selezione di quello che non volete assolutamente perdervi!

Come muoversi nell’Angkor Wat                                                                                                                          

Data la vastità del sito potrete scegliere voi quale mezzo di trasporto utilizzare (forma fisica e clima sono le variabili determinanti!). Se, come me, avete la possibilità di trascorrere le vacanze solo nel mese di agosto considerate che in quelle zone il clima è molto umido ed afoso. Per questo effettuare gli spostamenti a piedi non è semplice….Le alternative? Sicuramente varie, e aggiungerei svariate: biciclette, Mototaxi, Tuk Tuk, Taxi o Auto con autista (rispettivamente in ordine di comfort e di prezzo).

Scegliere una guida per visitare l’Angkor Wat                                                                                                                             

Io, come probabilmente molti di voi, sono una viaggiatrice zaino in spalla. Inizialmente ero scettica: l’idea di avere sempre una persona appresso mi dava l’impressione di non libertà. Tuttavia,  mi sono ricreduta. E devo ammetterlo: se non avessi avuto una guida sarebbe stata una sofferenza visitare il sito da sola. Quindi ve lo consiglio vivamente (personalmente ho scelto una guida ufficiale del sito di Angkor).

E per invogliarvi a visitare questo luogo magico ecco il link con alcune foto del nostro viaggio a Siem Reap e al sito di Angkor.

Come ottenere il Visto per la Russia

Ecco come abbiamo fatto per ottenere il Visto per la Russia.

Come ottenere il visto russo è semplice e ve lo spiego in 5 punti:

  1. Essere in possesso di un passaporto estero valido (diplomatico, di servizio o ordinario) o un altro documento di riconoscimento valido per l’espatrio.
  2. Inviare il modulo di richiesta del visto (Form) Questo modulo deve essere compilato sul sito http://visa.kdmid.ru
  3. Avere una fotografia in formato tessera 3,5х4,5 (a colori) Recente!
  4. Attivare un’ assicurazione medica valida in russia  http://www.europassistance.it/europassistance/Tariffa/Index/92
  5. Invito per entrare nella Federazione russa, o la conferma dell’ammissione di turisti stranieri, o altri motivi per ottenere un visto.

Questi sono alcuni siti utili dove poter trovare altre info!

– http://www.ambrussia.com/

– http://www.vhs-italy.com/main.php

 

ALIFE DESIGN… mai più senza!

0

Anche io come tante di voi, sono una viaggiatrice zaino in spalla. Con me porto solamente pochi vestito, un beauty minimal, scarpe comode e tanta voglia di scoprire! Non rinuncio comunque a un pò di stile e di design.

Quattro anni fa mio fratello e sua moglie hanno avuto la brillante idea di regalarmi degli accessori per i miei viaggi: porta passaporto, tag da valigia e porta documenti. La marca mi era sconosciuta, ma ora, a distanza di qualche anno e di un pò di viaggi fatti, non riesco più a farne a meno!

ALIFE DESIGN 

ecco il mio set:

Alife Design

  1. HF Passport cover pink
  2. HF Travel organizer
  3. Card wallet plus
  4. HF Luggage Identifier
  5. HF Travel pouch 402

Come muoversi in treno in Cina

1
itineraio-viaggio-in-cina-hangzhou

Abbiamo organizzato il Viaggio in Cina in totale autonomia, cercando su blog e guide tutte le informazioni necessarie. Lo scoglio più grande è stato quello di capire come muoversi all’interno della Cina se fosse meglio il treno il bus o l’aereo. La rete ferroviaria cinese è tra le più sviluppate, serve la maggior parte della città del paese ma, all’epoca del nostro viaggio, non era possibile acquistare i biglietti del treno online dall’Italia in più, i biglietti dei treni erano venduti con soli 20 giorni d’anticipo.

Ammetto che mi sia venuto il panico, il nostro viaggio era molto fitto e anche un solo cambio o un piccolo imprevisto avrebbero fatto saltare le altre tappe. Prendere un treno in Cina prima del viaggio era come andare su Marte, impossibile per noi poveri umani ma poi, navigando ho trovato il sito China DIY Travel e con il loro aiuto sono riuscita ad acquistare, 20 giorni prima  di ogni viaggio, i biglietti per il mio itinerario in Cina.

Come acquistare i biglietti per il treno in Cina

Questo sito vi offre un servizio molto qualitativo, nei nostri scambi di mail ho semplicemente spigato le tratte che volevo percorrere, il giorno e l’orario indicativo della partenza; loro mi rispondevano elencandomi tutti i treni disponibili, il costo e la classe che volevo acquistare.

In modo rapido e veloce ho organizzato tutto senza rischiare di non trovare i treni una volta arrivati in Cina. Il servizio richiesto è di effettuare un pagamento con PayPal per ogni transazione, il loro free è di 8 dollari australiani a biglietto venduto. Dopo il pagamento, vi viene inviata una mail di conferma dove vi vengono fornite anche le indicazioni per il ritiro dei biglietti.

Noi ad esempio avevamo scelto di ritirare tutti i biglietti in unica soluzione a Shanghai, così in base alla posizione del nostro Hotel, l’agenzia ha identificato un ufficio turistico che ci avrebbe stampato i biglietti. In meno di 20 minuti avevamo risolto uno dei problemi più grossi dell’organizzazione del viaggio i biglietti dei treni in Cina.

come-muoversi-in-cina-treno

All’inizio mi è sembrato caro questo servizio ma una volta arrivata in Cina sono stata più che felice di averli spesi e ora vi racconto perché. Tutte le informazione che vi fornirò sono frutto del nostro viaggio e delle nostre esperienze vissute.

Viaggiare in treno in Cina

Abbiamo sfatato il mito di come acquistare i biglietti dei treni, vi starete domandando perché tutta questa ansia, perché non farlo sul posto e decidere day by day cosa fare. Ragionerei in questo modo se avessi tempo per viaggiare ma quando decidi che vuoi fare un viaggio in Cina e hai solo un mese devi correre.

Esistono diverse classificazioni dei treni che stanno ad indicare la loro velocità, ma quello che vi deve interessare di più sono le classi di viaggio che, in una tratta notturna di 9 ore possono fare la differenza.

Se decidete usare i treni notturni come mezzo per muovervi in Cina, aiutandovi a risparmiare tempo, dovete essere certi che avrete la possibilità almeno di stendervi e provare a riposare perché il giorno successivo dovrete essere abbastanza in forze per affrontare il caldo estivo e ore e ore a camminare per visitare le città che sono almeno 10 volte le nostre come grandezza.

Il mio consiglio è di scegliere le seguenti opzioni di classe per un viaggio notturno dalle 5 ore in su:

  • Soft Sleeper: sono sistemazioni di “lusso”, sono cuccette chiuse da una porta che contengono quattro posti letto. Le brandine sono più larghe e comode, il bagno in comune nel vagone è più pulito. Il plus di avere la porta a chiudere la cuccetta è il silenzio che quindi vi consentirà di dormire in modo agiato. Tutti i posti letto sono forniti di lenzuola.
  • Hars Sleeper: sono sistemazioni basiche, il vagone si compone di letti a castello 3 per lato in cuccette aperte. C’è una cuccetta in basso, una a metà e una in alto, ognuna a un prezzo diverso ma la differenza è poca. Tutti i posti letto sono forniti di lenzuola e i bagni del vagone sono abbastanza puliti. In questa tipologia di vagone, c’è molto più rumore e passaggio e ci sono persone ammassate nei corridoi sui seggiolini. Portatevi i tappi per le orecchie.

Ciò che sconsiglio per i viaggi notturni sono le Soft e le Hard Seat, perchè come potrete intuire dal nome, sono posti a sedere in vagoni carichi di cinesi e di tutto ciò che si portano dietro. E’ impossibile dormire!

come-muoversi-in-cina-ticket-train

Un’informazione importante che vi rassicurerà nel prendere i treni è che anche se nessuno parla inglese, quando salite e prendete posto nella vostra cuccetta o poltrona, una sorta di capostazione passerà a ritirare il vostro biglietto, lo inserirà in un raccoglitore e verrà a svegliarvi quando raggiungete la vostra destinazione, un vero servizio a cinque stelle.

Per consultare gli orari dei treni e le tratte potete usare il sito  Train Schedules of China inserendo la città di provenienza e quella di destinazione vi usciranno tutti i dettagli dei treni disponibili

 

 

Tutto quello che devi sapere sul JRP

2

Non è una malattia o una tassa da pagare, ma se avete intenzione di visitare in lungo e in largo il Giappone, non potete farne a meno. Sto parlando del “Japan Rail Pass” , un biglietto ferroviario nominativo, ideato specificamente per i viaggiatori stranieri che vogliono visitare il Giappone.

Io l’ho acquistato su questo sito http://www.japan-rail-pass.it/. Il servizio è impeccabile, il personale gentilissimo, una professionalità rara.

Cliccate sul link e troverete tante informazioni.

jrp
JAPAN RAIL PASS