Dopo aver perso il volo per la Birmania, ve ne ho parlato in questo post (Perdere un volo: la nostra avventura), vi racconterò di quando a Londra a causa del nebbione del secolo che cancellò oltre 70 voli (tra cui il nostro) ci trovammo senza un volo di ritorno per Milano.

Cosa fare quando vi cancellano un volo

Novembre, volo da London Gatwick delle 19,50 abbiamo raggiunto l’aeroporto con la solita ora e mezza d’anticipo, avendo già fatto il check in online, non occorre arrivare con molte ore d’anticipo, abbiamo passato i controlli e cercato un posto dove sederci in attesa che, alle 19,00, fosse uscito il gate d’imbarco. Sul tabellone molti voli avevano subito ritardo ma la cosa non ha destato sospetti o preoccupazion,i il nostro volo era regolare senza problemi. Alle 19 quando ormai mancava pochissimo al teorico decollo, compare una scritta allarmante: gate at 21, da qui ha inizio la nostra odissea.

Una fila immensa al desk di Easyjet, conferma che tutti i voli stanno subendo dei ritardi, 2 voli per Malpensa vengono cancellati, il nostro è in evidente ritardo ma il personale ci assicura che sarebbe partito.
Ci offrono un buono di 3 sterline per cenare, una cifra davvero ridicola, a malapena prendiamo 2 tramezzini scadenti e ci mettiamo l’anima in pace nell’attesa di capire quando saremmo partiti. Alle 10 arriva un messaggio sul cellullare che dice: il vostro volo è stato cancellato.

Il personale di Easyjet in questa occasione è stato davvero superficiale e poco presente, le hostess spariscono la gente inizia ad innervosirsi e dopo che, in tutto l’aeroporto vengono cancellati oltre 70 voli è il caos generale.
Dopo ore di attesa, code davanti allo sportello easyjet in cui non è però presente alcun dipendente della compagnia, scopriamo che di default Easyjet ci ha assegnato il primo volo con posti ancora disponibili: saremmo dovuti partire il 1 novembre alle ore 19,20,  il nuovo volo è il 3 novembre alle 9 del mattino.

Non c’è modo di modificarlo: i 3 voli del giorno 2/11 sono già tutti pieni. Abbiamo subito richiesto un voucher per una notte in hotel dove dopo una doccia e una bella dormita abbiamo cercato di anticipare il nostro rientro.

Come gestire queste situazioni:

  • Appena vi rendete conto che i voli stanno subendo ritardi provate da soli a modificarlo se noi l’avessimo fatto forse saremmo partiti con il volo del 2 Novembre a mezzogiorno.
  • Richiedete un voucher per l’hotel e controllate dove si trova a noi era stato assegnato un albergo a 2 h da Gatwick, a 4h Londra
  • Dovrete pagarvi il taxi quindi ricordate di chiedere la ricevuta altrimenti niente rimborso

Non c’è stato alcun modo di anticipare il volo, Easjyet si è resa disponibile a rimborsarcelo nel caso avessimo deciso di acquistare il biglietto di ritorno con un’altra compagnia cosa che non abbiamo fatto perché un volo con Ryanair o Alitalia o British acquistato con qualche ora d’anticipo ci sarebbe costato oltre 200 euro per persona, senza contare che i trasferimenti tra i vari aeroporti sarebbero stati a carico nostro.

Easyjet ti rimborsa:

  • Noi abbiamo dovuto trascorrere 2 notti a Londra una di queste era già stata pagata mentre la seconda era carico nostro.
  •  Taxi per e da l’aeroporto

Compilando il format online e allegando le scansioni dei documenti/ fatture in 2 settimane Easyjet ha rimborsato tutto. Non trattandosi di ritardo/cancellazione dovuta a problemi della compagnia ma a cause di forza maggiore (la nebbia), non abbiamo avuto diritto a nessun altro rimborso.

Il lato positivo? Aver trascorso un giorno in più a in un delle mie città preferite: Londra
Per saperne di più: A spasso per Londra: i miei must do

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here