Amsterdam è una delle città più belle d’Europa. I suoi 165 canali sono patrimonio Unesco e sono ciò che caratterizza e contraddistingue questa città. Tra le più visitate d’Europa,

Cosa vedere e fare ad Amsterdam oltre le mete più turistiche

Durante il nostro week end ad Amsterdam, abbiamo deciso di viverci la città senza seguire le principali attrazioni della città e le mete più rinomate ma, passeggiando senza meta, attraverso i quartieri della città per goderci al meglio i canali, i mercati e quei quartieri più periferici di Amsterdam.

I canali sono un simbolo di Amsterdam ciò che differenzia e contraddistingue questa città nel mondo. Anche se i canali sono in tutta la città i nostri preferiti restano quelli della cintura occidentale. Patrimonio UNESCO, il quartiere è ricco di importanti siti d’interesse storico e culturale. Ci sono tanti modi per godersi questo quartiere: passeggiano tra i canale, seduti ad un caffè, in barca. Questo quartiere è disseminato di negoziati vintage, antiquariato e molti locali semplici e poco frequentati dove potersi rilassare. Lasciatevi ispirare dalla città e se visitate Amsterdam da Aprile in poi, uno dei modi più belli e per osservare i canali è dall’acqua partecipando ad uno dei tanti tour in barca dei canali.

cosa-fare-amsterdam-in-due-giorni-canali-occidentali-scorcio

Superati i canali della zona occidentale di Amsterdam troviamo Jordaan l’ex quartiere operaio che si è trasformato in una delle zone più trendy e affascinanti della città. Schiere di case storte, una pace e una tranquillità invidiabili, negoziati vintage, gallerie d’arte, è il quartiere della convivialità dove non vi stancherete mai di passeggiare.

cosa-fare-amsterdam-in-due-giorni-jordaan

Una delle cose che più adoro di una città sono mercati. In molti posti che ho visitato il mercato è ancora adesso il punto d’incontro di una città dove le persone si ritrovano per fare la spesa o per passeggiare tra le bancarelle; a prescindere dalla tipologia di mercato, questo sono per me il cuore pulsante di ogni città. Ad Amsterdam è famosissimo il mercato dei fiori dove è possibile acquistare ogni specie e tipologia di bulbo. Quello che vi consigliamo noi però è il Sunday Market di Amsterdam che si svolge la prima e la terza domenica del mese che si svolge nei vecchi edifici industriali del Westerpark. Abbiamo avuto la fortuna di vedere questo mercato in una domenica primaverile di Aprile; le bancarelle sono sia al coperto che al chiuso e spaziano dall’artigianato alla cucina.

cosa-fare-amsterdam-in-due-giorni-mercato-dei-fiori

cosa-fare-amsterdam-in-due-giorni-sunday-market

Gite di un giorno nei dintorni di Amsterdam

Se Amsterdam non dovesse soddisfare tutte le vostre esigenze sappiate che è possibile programmare diverse gite in giornata nei dintorni della città. Una delle escursioni più gettonate sono i mulini a vento di Zaanse Schans che distano mezzora di treno dalla città oppure il bel castello De Haar che dista invece un ora e mezza di treno.

cosa-fare-amsterdam-in-due-giorni-zaanse-schans-day-trip

L’Olanda è un paese contenuto come dimensioni e permette al visitatore di esplorare le cittadine più caratteristiche con l’ausilio di un ottimo sistema ferroviario.

Dove mangiare ad Amsterdam

Durante il nostro week end ad Amsterdam abbiamo cercato diversi locali da consigliarvi per i pasti; la città offre un numero infinito di bar, ristarti, caffè per tutti i gusti.

Per la colazione/brunch →Mama Pancake si trova nel centro storico di Amsterdam ed uno dei posti che vi consiglio per fare colazione. Noi abbiamo ordinato pancake e una bowl accompagnate da caffè e spremuta. Il locale è davvero ben arredato e molto accogliente, i ragazzi sono stati veloci e cordiali nel complesso un ottimo rapporto qualità prezzo.

Dove-mangiare-amsterdam-mama-pancake

The Lobby Nesplain Restaurant & Bar è il locale che abbiamo scelto per il Brunch domenicale. Situato in pieno centro, è molto raffinato e gli ambienti sono molo chic. E’ d’obbligo la prenotazione con almeno un giorno d’anticipo. Ottima la bowl, le uova alla benedict e il French Toast.

Per il pranzo →Non esiste un locale in particolare, il pranzo durante viaggi brevi è qual momento dove si mangia qualcosa di volante spendendo poco e in poco tempo. Amsterdam è piena di locali TO GO, prendi ordini e vai. Noi abbiamo provato il Wok to Go, dove potrete gustare deliziosi cartoncini di riso o spaghetti in salsa di soya, verdure e poll; VleminckX per assaggiare la famose chips di Amsterdam nel cono fatte in casa dal 1887.

Per la cena →Cannibale Royale è uno dei posti che ci è stato consigliato per mangiare carne alla griglia. Si trova nel centro storico e se decidete di provarlo nel week end ricordate di prenotare. Il locale è un pochino buoi ma nel complesso bello. Abbiamo centro con ribes e hamburger di ottima qualità

dove-mangiare-amsterdam-cannibale-royale

Informazioni pratiche su Amsterdam

Come raggiungere Amsterdam

Il modo migliore per raggiungere Amsterdam è l’aereo. La città dista infatti solo 20 km dall’aeroporto Schiphol che è uno degli snodi aeroportuali principali di tutta l’Europa. Da Milano, Easyjet, ha diversi voli giornalieri per Amsterdam sia da Milano Malpensa che da Milano Linate. Se invece decidete di optare per Ryanair, la compagnai low cost offre voli per Eindhoven che dista però 120 km.

Per raggiungere l’aeroporto di Amsterdam dalla Stazione centrale di Amsterdam e viceversa si utilizza il treno che in 20 minuti con una frequenza ogni 10 minuti effettua la tratta.

Come muoversi ad Amsterdam

Il modo migliore per esplorare Amsterdam è a piedi o in bicicletta. La città non ha dimensioni eccessive e le principali attrazioni si raggiungono facilmente con delle passeggiate. Amsterdam è sicuramente la città delle biciclette, ogni strada ha una pianta ciclabile la quantità di biciclette è davvero infinita. Trovare una bici a noleggio è semplicissimo non lo è altrettanto usarla. Se siete alle prime armi o avete poca dimestichezza fate molto attenzione, gli olandesi in bicicletta oltre ad essere velocissimo sono anche spietati con chi non rispetta le regole della strada.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here