Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il Castello di Miramare, situato pochi chilometri da Trieste venne edificato nel 1855 dall’Arciduca Massimiliano d’Asburgo che desiderava una residenza che si affacciasse sul mare circondata da ben 22 ettari di parco. La fusione dello stile gotico, medievale e rinascimentale danno vita ad un palazzo eclettico.

Il Castello si fonde alla perfezione con la natura che lo circonda, i muri bianchi ne illuminano la strutture a cavallo tra il il blu del mare e il verde del parco.

Il Castello è molto piccolo, suddiviso su due piani ora è un museo. Potrete partecipare ad una visita guidata oppure in totale autonomia con le audio-guide. Il pian terreno era destinato agli appartamenti privati di Massimiliano e della consorte; si evince una maggior intimità nella realizzazione delle stanze, da ogni finestra è possibile ammirare una favolosa vista sul Golfo. Il primo piano era destinato invece agli ospiti e da qui il suo aspetto di rappresentanza, con stemmi e simboli imperiali.

20140927_132537

Ciò che rende ancora più eccezionale questa residenza è il Parco di Miramare che la circonda. Il minuzioso lavoro di Massimiliano ha fatto si che un promontorio roccioso privo di vegetazione si trasformasse in 22 ettari di bosco, sentieri e laghetti; giardini all’italiana, serre, specie botaniche rare; lo rendono il luogo ideale per una passeggiata rilassante in una domenica pomeriggio tra i profumi della natura e la brezza marina del golfo.

All’interno del Parco si trova il Castelletto la cui struttura esterna è speculare a quella della Residenza; abitato saltuariamente da Massimiliano e Carlotta, ora ospita la sede della Direzione della Riserva Naturale Marina di Miramare. 

20140927_130728

La zona antistante al Castello è infatti area protetta,  sotto la denominazione di “Riserva naturale marina di Miramare nel Golfo di Trieste”. La mission è quella di preservare un ambiente con caratteristiche geo-morfoliche uniche infatti, l’area protetta è composta da un tratto marino-costiero unico composto da rocce calcaree, fango, ciotola e sabbia. Sezioni didattiche anno come obiettivo la divulgazione di cultura in materia di biologia e ecologia marina.

Grazie a tutte queste attività, l’AMP rappresenta oggi un punto di riferimento per altre aree protette di tutto il Mediterraneo, oltre che un polo d’attrazione per quindicimila visitatori e studenti l’anno.

Ora non vi resta che scegliere un week end andare a Trieste, visitare il Castello e in vista dell’estate potete anche concedervi una giornata di totale relax al Bagno Sticco uno dei più belli stabilimenti balneari del Golfo,  punto di ritrovo della Trieste bene.

20140927_132221

 

 

 

 

 

 

 

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here