Valencia è la terza città per grandezza della Spagna, oscurata dalle più celebri Madrid e Barcellona, dopo aver trovato un volo low cost a febbraio, abbiamo deciso di trascorrere un week end in questa piccola città fortificata che offre ai suoi turisti svariate attrattive. Con la collaborazione dell’Ente del Turismo Visit Valencia abbiamo avuto modo di vistare e vivere al meglio le meraviglie di questa città e in questo posto vi racconterò cosa vedere a Valencia in soli 2 giorni.

Cosa vedere a Valencia day 1

Vi ho già parlato in un precedente post del Free Bike Tour, un modo alternativo per visitare una città e a Valencia abbiamo deciso di ripeterci e dobbiamo ammettere che si è rivelato essere proprio l’ideale. Il tour vi porterà via 2h ca e vi darà una visione generale di cosa vedere a Valencia e delle distanze tra un attrazione e l’altra.

Per maggiori info: (Pedalando per Valencia: Free Bike Tour)

  • La Lonja de la Seda
  • Cattedrale de la Virgen de los Desamparados
  • Palau del Marques del Agua
  • Torres de Quart
  • IVAM Istituto Valenciano di Arte Moderna

Iniziate di buon ora dal Mercato Central, il mercato coperto più grande di Spagna, qui troverete solo prodotti di altissima qualità e la mattina presto (8,30/9) potrete mescolarvi alla gente del posto che corre tra un banchetto e l’altro per acquistare il miglior pesce, carne, frutta e verdura di tutta la città. Di fronte al mercato, merita indubbiamente una visita la Lonja de la Seda, patrimonio dell’Unesco, è il miglio esempio di architettura gotica del Siglo de Oro che la città può offrire.

 

IMG_0153

 

Proseguite la vostra visita addentrandovi sempre di più nella Ciutat Vella, cosa visitare: la Catedral, il centro spirituale della città frequentata da moltissimi fedeli e turisti. Se siete appassionati di arte sacra potrete prendere le audioguide che sono un ottimo supporto alla visita. La Catedral ha diversi ingressi, quello principale è il meno appariscente, potrebbe anche sembrarvi la porta secondaria e si trova in Placa de la Reina, il secondo ingresso (quello laterale) si trova in Placa de la Virgen e a mio avviso è molto più bello. Sempre in Placa de la Virgen, troverete una bellissima fontana le tre statue al suo interno rappresentano la più grande il fiume Tulia (di cui vi parlerò dopo) e le più piccole i suoi affluenti.

 

IMG_0028

 

Proseguite la visita verso le Torri de Quart, più belle e più caratteristiche rispetto alle Torri Serranos, salite in cima e godetevi la splendida vista sulla città di Valencia.

Dopo un caffè e magari una tapas (io mangerei solo tapas) potrete visitare il magnifico Palau del Marques del Agua. Questo edificio oltre ad essere splendido fuori lo è ancor di più al suo interno; in questo palazzo è custodita una delle più belle collezioni di ceramica di tutto il paese oltre alle decorazioni originali del palazzo come le stanze del marchese, i salotti e così via. L’edificio è piccolo ma ben tenuto e vale sicuramente una visita, le audioguide sono gratuite e il sabato pomeriggio e la domenica mattina la visita è gratis.

 

IMG_0175

 

Se siete più interessati all’arte moderna il posto per voi è l’IVAM punto di riferimento del paese per l’arte moderna e contemporanea sia spagnola che internazionale. Noi abbiamo fatto solo un giro veloce dell’edificio e visitato qualche esposizione permanente, ma non siamo rimasti molto colpiti.

Cosa vedere a Valencia day 2:

  • Ciudad de las Artes y las Ciencias
  • Jardines del Turia
  • Torre Serranos
  • Estacion del Norte

Potete partire dal Mercado di Colon e gustarvi un’ottima colazione per poi addentrarvi nei Jardines del Turia il luogo di ritrovo dei valenciani per rilassarsi o per fare attività sportiva. Questi giardini si trovano del letto del fiume Turia che dopo la gran riada (grande alluvione) del 1957 è stato bonificato e trasformato in un parco. Nel week end ma non solo è il punto di ritrovo per persone di tutte le età, ci sono giochi per bambini, piste ciclabili, aree sportive con attrezzi, giardini e molto altro, insomma è un posto magnifico e i valenciani lo esaltano e lo godono al meglio. Potete percorrerlo in bici o passeggiare a piedi, da qui arriverete alla famosa Città dell’Arte e della Scienza simbolo indiscusso di questa città.

 

IMG_0036

 

3500mq di opere all’avanguardia costruite dall’architetto Calatrava a Valencia; gli edifici principali sono l’Oceanografico – l’acquario più grande d’Europa, chiuso durante la nostra visita- il Museo della Scienza, l’Hemisferic, il Palau de las Arts e l’Umbracle. Durante la nostra visita abbiamo optato per la visita all’Hemisferic (la struttura che sembra un’occhio), un cinema IMAX e 3D, dove potrete assistere a bellissimi documentari di astronomia. Noi abbiamo optato per “Universo Occulto”, vi verranno forniti dei “caschi” per sentire l’audio nella lingua che preferite, e una volta preso posto lo spettacolo durerà all’incirca 40 minuti. Abbiamo preferito il cinema 3D al museo della scienza perchè avendo poco tempo, non saremmo riusciti a visitarli entrambe e perchè a nostro avviso il museo è per un target più giovane rispetto al nostro.

 

IMG_0076

 

A questo punto avrete visto le cose più importanti di Valencia e potrete concedervi delle belle passeggiate scovando zone della città meno battute e magari meno interessanti come il borghese quartiere Eixample negozi alla moda, locali, ristoranti si sprecano; passeggiando tra le sue vie troverete la bellissima stazione ferroviaria del Nord i motivi decorativi della facciata la classificano tra le più belle della Spagna ed al suo fianco Plaza de Toros, con l’arena dove ancora oggi si disputano i combattimenti tra toreros e tori.

 

IMG_0320

 

Dopo aver svaligiato i negozi dell’Eixample, godetevi il tramonto salendo sulle Torri Serranos, la vista vale la ripida rampa di scale.

Informazioni utili:

  • Ryanair ha frequenti voli per Valencia spesso con offerte molto vantaggiose. L’aeroporto si trova soli 7km dal centro città una corsa in taxi vi costerà tra i 15-20€
  • Per muovervi in città potete utilizzare i bus (gratis con la Valencia Card) ma essendo così piccola io vi consiglio di muovervi a piedi oppure utilizzando le bici.
  • I siti di maggior interesse della città sono facilmente visitabili senza prenotare in anticipo. Con la Valencia Card la maggior parte della attrazioni è gratis; discorso a parte merita la Citta delle Arti e della Scienza dove la tesserà vi offrirà solo uno sconto sul prezzo del biglietto.
  • Per avere organizzare il vostro viaggio a Valencia vi consiglio di consultare il sito di Visit Valencia che oltre ad essere ben strutturato, offre depliant e brochure scaricabili direttamente dal sito.

Dove scegliere l’Hotel a Valencia?

Le ridotte dimensioni della città fanno si che ogni posizione che scegliate nei pressi del centro storico, vi offrirà la possibilità di muovervi agevolmente in ogni punto della città; noi abbiamo optato per il Purple Nest Hostel vicino ai Giardini del Tulia. Un grazioso ostello, low cost con ben tenuto, con ottimi servizi, personale disponibile e preparato, a mio avviso superiore allo standard degli ostelli in Spagna.

Dove mangiare a Valencia?

IMG_0279

 

Mercado Central è sicuramente il posto ideale dove poter acquistare i migliori prodotti della città: pesce, carne, frutta, verdura, e molto altro ancora. All’interno del mercato si trova il Central Bar il miglior gastrobar del mercato dove potete gustare delle ottime tapas, vi toccherà fare un pò di coda ma vi assicuro che ne vale la pena. Il mercato è aperto da lunedì a sabato dalle 7.30-14,30.

Mercado de Colon è tutto tranne che un mercato, sebbene la struttura lo sia. Al suo interno ci sono moltissimi locali alla moda dove poter gustare una buona colazione o rilassarsi bevendo un caffè pomeridiano.

Sagardi è un locale specializzato in tapas, si Calle San Vicente Martir a due passi da Placa de la Reina, e qui potrete trovare tapas molto elaborate ma davvero squisite. Ogni tapas costa 1,90€, quindi fate attenzione potreste ritrovarvi un conto salato se non date un freno alla vostra gola.

Restaurante Serranos è un piccolo ristorante locale e spartano che si trova proprio vicino alle Torri Serranos. Se l’aspetto del ristorante non è dei migliori, vi assicuro che i piatti che offre sono ottimi e i prezzi altrettanto; il locale è frequentato da valenciani e troverete tutti piatti della cucina locale. Due secondi, due antipasti, acqua e caffè 16€.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here